Pa digitale, se anche il modello Estonia s’inchina agli hacker

La minaccia degli hacker spaventa anche il Paese più digitale d’Europa. Il Governo dell’Estonia ha bloccato, dalla mezzanotte del 3 novembre, le carte d’identità elettroniche della metà della popolazione, precisamente le identità digitali di 760mila cittadini.  “Secondo la polizia estone, la guardia di frontiera e l’autorità del sistema informatico c’è un reale rischio del furto dell’identità elettronica, soprattutto dei dati sanitari, per i cittadini (anche stranieri) che hanno ottenuto l’ID card dal 16 ottobre 2014 al 25 ottobre 2017”, ha annunciato il primo ministro Jüri Ratas, che ha spiegato “per questo motivo il Governo ha deciso di bloccare la validità di queste identità digitali”.

Leggi tutto...