IL DIRITTO ALLA PRIVACY E LE ESIGENZE DI UNA BUONA SICUREZZA INFORMATICA

INFORMAZIONI SUL REGOLAMENTO EUROPEO N. 679/2016 IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Ogni persona  ha il diritto di “sapere” cosa avviene quando fornisce delle informazioni a delle aziende. Il diritto di conoscere se un soggetto detiene informazioni personali deve essere garantito, cosi come apprenderne il contenuto, il poter farle rettificare e se errate, incomplete o non che vengano aggiornate.

Il Regolamento Europeo Privacy n. 679/2016 in materia di protezione dei dati personali che diventerà definitivamente applicabile in tutti i Paesi UE a partire dal 25 maggio 2018, data entro la quale ogni stato membro dovrà allineare la propria legge sulla privacy al nuovo regolamento Privacy, vuole dare risposte alla profonda e importantissima esigenza di tutela dell’identità individuale. La prima garanzia è la trasparenza.

La legge tutela la riservatezza, l’identità personale, la dignità e gli altri diritti e libertà fondamentali.

Il trattamento dei dati che riguardano le persone deve rispettare le garanzie previste dalla legge. I dati personali sono una proiezione della persona.

Il diritto alla Privacy e le esigeneze di una buona sicurezza informatica sono sempre più sentite da parte di tutti.

Lo staff di consulenti esperti in materia di Privacy è in grado di affiancare qualsiasi tipo di azienda nella transizione dal vecchio al nuovo Codice, ottenendo innovazione e supportando con adeguata formazione il personale coinvolto e i vertici aziendali.

Contattando la MODI al numero verde 800300333 è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato.

È importante ricordare che è obbligatorio tutelare la privacy delle persone fisiche i cui dati vengono trattati nell’ambito delle attività dell’azienda.

https://consulenzaprivacyregolamentoue679.it/ è un portale dedicato al tema della PRIVACY by MODI SRL.

.