Consulenza aggiornamento del Modello 231 come da L 157/2019 e Direttiva Pif



I reati tributari sono entrati a far parte del catalogo dei reati-presupposto di cui al D. Lgs. n. 231/2001 in materia di responsabilità amministrativa da reato degli enti. 

Si rende necessario procedere all’aggiornamento dei propri modelli 231,  partendo da una nuova valutazione dei rischi, della quale potrà beneficiare anche l’Organismo di Vigilanza nella pianificazione delle attività di audit sui processi fiscali e per le attività di controllo.

Tutte le novità in ambito 231, che comportano l’ampliamento dei casi in cui l’impresa possa incorrere in responsabilità amministrativa ed essere soggetta a sanzioni pecuniarie e/o interdittive, rendono necessario per le imprese stesse l’aggiornamento o l’implementazione ex novo del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo.

Il suggerimento è quello di adeguarsi a quanto prevede il D.Lgs 231/2001, così come da ultime integrazioni previste dalla Legge 157/2019 e dal decreto attuativo della Direttiva PIF, effettuando previamente un’efficace valutazione dei rischi di impresa e implementando in seguito un solido sistema di presidi di controllo.

In mancanza dei suddetti requisiti, gli Enti rischiano di incorrere in sanzioni più o meno elevate, oltreché in un danno reputazionale per l’immagine dell’impresa stessa. 

Richiedici al numero verde 800300333 un check-up iniziale gratuito. In sede di incontro verranno rilevate e valutate le caratteristiche relative all’organizzazione e raccolti elementi utili per una proposta di consulenza.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it