Nel nostro sito internet www.modiq.it alla pagina corsi è possibile consultare il nostro CATALOGO FORMATIVO FONDIMPRESA.

Cos’è il “Piano Formativo Aziendale”?

Il Piano formativo aziendale, finanziato attraverso il Conto Formazione, consiste in un progetto all’interno del quale l’impresa indica motivazioni, obiettivi e l'articolazione delle azioni formative che intende attivare.

Ogni Piano formativo deve:

•   avere durata massima di 12 mesi della data di avvio della attività formative;
•   esporre il preventivo dei costi da sostenere per la realizzazione delle attività;
•  essere condiviso con un accordo sottoscritto dalle rappresentanze delle parti sociali, a livello aziendale, territoriale, o di categoria.

I Piani formativi devono essere presentati dalle imprese, in forma singola o associata, che hanno aderito a Fondimpresa attraverso le modalità indicate dallo stesso Fondo nella “Guida alla gestione e rendicontazione dei Piani Formativi Aziendali - Conto Formazione”.

Fondimpresa valuterà il rispetto dei criteri stabiliti da parte Piani formativi entro 30 giorni dalla loro trasmissione tramite il sistema informatico (http://pf.fondimpresa.it). In caso di approvazione del Piano formativo Fondimpresa comunica all'azienda interessata l'autorizzazione a dare corso alle attività.

I piani formativi aziendali presentati a valere sul “Conto Formazione” di Fondimpresa devono prevedere un finanziamento minimo di Fondimpresa pari a 4.000 euro ed avere un valore minimo complessivo, comprensivo della quota a carico dell’impresa proponente, almeno pari a 6.000 euro.

Nel nostro sito internet alla pagina corsi è possibile consultare il nostro CATALOGO FORMATIVO FONDIMPRESA. I corsi sono in linea con le priorità tematiche di Fondimpresa, come quelle riguardanti salute e sicurezza.

MODI S.r.l. è il partner ideale per l’ottenimento e la gestione del finanziamento di progetti formativi in quanto aiuta le aziende ad individuare le migliori opportunità sulla base delle esigenze, sfruttando al meglio le risorse economiche disponibili e gestendo la pratica dalla fase di richiesta fino alla rendicontazione e all’ottenimento dell’importo finanziato.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it

Corsi di formazione e aggiornamento per lavoratori – Modulo generale, specifico basso, medio e alto in giugno, luglio e settembre 2018



MODI SRL eroga nelle aule di Mestre Venezia molti "corsi" di formazione o aggiornamento periodici per i lavoratori, dirigenti, preposti, incaricati al primo soccorso, addetti antincendio, RSPP datore di lavoro ecc.

I sessanta (60) giorni indicati nell’Accordo Stato Regioni non si intendono come il periodo entro cui il datore di lavoro debba avviare il percorso formativo, ma si il tempo ntro il quale al massimo il lavoratore lo deve concludere. Questo vale sono nel caso non abbia potuto partecipare ai corsi precedentemente all’avvio delle proprie mansioni.

All’articolo 37 del D. Lgs. n. 81/2008 il legislatore ha deciso che la formazione dei lavoratori e per i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS), deve avvenire durante l’orario di lavoro e non può comportare oneri economici a carico dei lavoratori.


MODI da la possibilità alla sua clientela di ricevere preventivi gratuiti e scontistiche, per informazioni a riguardo contatta la segreteria organizzativa al numero verde 800300333 gratuito anche da mobile.
 
La Società di Consulenza e Formazione MODI S.r.l ha pianificato delle edizioni estive per il 2018 dei  corsi di formazione e aggiornamento per lavoratori. La sede dei corsi è  Mestre Venezia in Via Volturno 4/e facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici (fermata tram e bus di Via Volturno) e con l'auto (parcheggi gratuiti in zona).



FORMAZIONE LAVORATORI - MODULO GENERALE - della durata di 4 ore, la quota è di € 80,00 + IVA
Fruibile on-line 24 ore su 24 con accesso alla piattaforma per un mese o in aula a Mestre nei giorni sotto indicati.
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccarequi.
Venerdì 15 giugno 2018 orario 09.00/13.00;
giovedì 12 luglio 2018 orario 09.00/13.00;
lunedì 17 settembre 2018 orario 09.00/13.00.

FORMAZIONE LAVORATORI - MODULO SPECIFICO BASSO - della durata di 4 ore, la quota è di € 80,00 + IVA
Fruibile on-line 24 ore su 24 con accesso alla piattaforma per un mese o in aula a Mestre nei giorni sotto indicati.
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccare qui.
Venerdì 15 giugno 2018 orario 14.00/18.00;
giovedì 12 luglio 2018 orario 14.00/18.00;
lunedì 17 settembre 2018 orario 14.00/18.00.

FORMAZIONE LAVORATORI - MODULO SPECIFICO MEDIO - della durata di 8 ore, la quota è di € 150,00 + IVA
Fruibile in aula a Mestre nei giorni sotto indicati.
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccarequi.
15 e 19 giugno 2018 orario 14.00/18.00;
12 e 16 luglio 2018 orario 14.00/18.00;
17 e 19 settembre 2018 orario 14.00/18.00.


FORMAZIONE LAVORATORI - MODULO SPECIFICO ALTO - della durata di 12 ore, la quota è di € 220,00 + IVA
Fruibile in aula a Mestre nei giorni sotto indicati.
Per scaricare la scheda con la programmazione completa cliccarequi.
15, 19 e 22 giugno 2018 orario 14.00/18.00;
12, 16, 19 luglio 2018 orario 14.00/18.00;
17, 19, 24 settembre 2018 orario 14.00/18.00.


Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it


A sottolineare all’opinione pubblica quanto sia importante osservare il Regolamento Europeo Privacy ci ha pensato WhatsApp.

Il Regolamento UE 2016/679 sulla protezione dei dati personali è l'innovazione più significativa in materia di protezione dei dati personali degli ultimi anni, che tocca in particolare i cittadini dell'Unione Europea.

Già in vigore dal 25 maggio 2016, il Regolamento europeo GDPR 2016/679, conosce la sua massima notorietà a inizio del 2018, quando a ridosso della scadenza del 25/05/2018, che prevede la piena applicazione da parte di tutti, viene "richiesto" ai colossi dei "social network", più attenzione ai dati personali delle persone fisiche dei quali entrano in possesso affinché non si ripetano episodi di Data Breach (si pensi a Facebook con dati finiti in modo improprio nei server della società inglese di analisi di big data). 

Uno degli obblighi previsti dal Regolamento generale in materia di protezione dei dati (GDPR), nel comma 85 indica che i titolari devono notificare all’Autorità di controllo le violazioni di dati personali di cui vengano a conoscenza entro 72 ore, e comunque senza ingiustificato ritardo. 

A sottolineare all'opinione pubblica quanto sia importante osservare il Regolamento Europeo Privacy ci ha pensato WhatsApp. I vertici aziendali di questa importante APP di messaggistica tanto diffusa e utilizzata sopratutto dai giovanissimi, a fine aprile 2018 hanno annunciato, che con l'applicazione da parte di tutti i Paese membri dell'EU del GDPR 2016/679, dal 25 maggio 2018 WhatsApp non sarà "permessa" agli under 16 anni.

In Italia il Garante della Privacy pone attenzione al cambiamento introdotto dal Regolamento 679 e alle innovazioni che lo stesso ha introdotto. Pubblica frequentemente sul suo sito internet linee guida, video (dal Canale Youtube istituzionale del Garante), FAQ (risposte alle domande più frequenti) e documenti che sono molto utili a chiarire agli interessati al trattamento dei dati personali quali siano i lori diritti e come possono esercitarli per esempio per richiedere che i dati che li riguardano vengano corretti, cancellati fino ad arrivare al "diritto all’oblio".

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.


Quali sono le sostanze asfissianti?

Quali sono le sostanze asfissianti?

Le sostanze asfissianti con la loro presenza diminuiscono la concentrazione dell’ossigeno nell’aria respirata ed impediscono l’ossigenazione del sangue nei polmoni; esse esercitano la loro azione dannosa in modo sistematico provocando l’alterazione delle funzioni di un dato organo o sistema (sistema nervoso, circolatorio, respiratorio).
In particolare se il livello di ossigeno scende al di sotto del 19,5%, l’aria viene considerata carente di ossigeno, mentre concentrazioni di ossigeno inferiori al 16% sono ritenute pericolose per gli esseri umani.

La Società di Consulenza e formazione MODI SRL di Mestre, Marghera, Spinea, Venezia mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it

WhatsApp” a causa del nuovo Regolamento Europeo GDPR 2016/679 ha portato da 13 a 16 anni l’età minima di utilizzo.

Se ne è parla in queste ore! La diffusissima APP di messaggistica “WhatsApp” diffusissima tra i giovani, a causa del nuovo Regolamento Europeo GDPR 2016/679 ha portato da 13 anni a 16 l’età minima di utilizzo.

Il Regolamento UE 2016/679 fissa a 16 anni l’età in cui i minori possono accossentire da soli al trattamento dei loro dati personali, e quindi accedere a servizi in maniera autonoma.

A maggio 2018  l’Ue aggiornerà le sue leggi riguardanti il rispetto della privacy per chiedere più trasparenza sul modo in cui i dati degli utilizzatori di internet sono raccolti usati, consevati, ceduti, cancellati, ecc.
WhatsApp precisa che per offire i propri servizi deve rispettare le nuove rigide norme di trasparenza sul modo in cui protegge la privacy degli utilizzatori sopratutto se minorenni o under 16.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it

Nuovo Regolamento Europeo Privacy

Quali sono i rischi associati alla presenza di agenti chimici pericolosi in ambienti confinati?

Quali sono i rischi associati alla presenza di agenti chimici pericolosi in ambienti confinati?

I principali rischi associati alla presenza di agenti chimici pericolosi (gas, vapori, polveri) in ambienti confinati sono:
• rischio di asfissia (ovvero mancanza di ossigeno) a causa della permanenza prolungata in ambienti con scarso ricambio di aria o con produzione di gas (es. CO2);
• rischio di avvelenamento per inalazione o per contatto epidermico di gas, fumi o vapori velenosi normalmente presenti (es. residui in recipienti di stoccaggio) o che possono penetrare da ambienti circostanti;
• rischio di incendio e esplosione in presenza di gas, liquidi e vapori infiammabili, polveri disperse nell’aria in alta concentrazione, eccesso di ossigeno, ecc.

La Società di Consulenza e formazione MODI SRL di Mestre, Marghera, Spinea, Venezia mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it

WhatsApp a causa del nuovo Regolamento Europeo GDPR 2016/679 è vietato agli under 16


E' notizia di queste ore che la diffusissima app di messaggistica "WhatsApp" a causa del nuovo Regolamento Europeo GDPR 2016/679 ha portato da 13 a 16 anni l'età minima di utilizzo.

Il Regolamento Europeo 679 fissa a 16 anni l’età in cui i minori possono accossentire da soli al trattamento dei loro dati personali, e quindi accedere a servizi in maniera autonoma.

A maggio 2018  l’Ue aggiornerà le sue leggi riguardanti il rispetto della privacy per chiedere più trasparenza sul modo in cui i dati degli utilizzatori di internet sono raccolti usati, consevati, ceduti, cancellati, ecc.

WhatsApp precisa per offire i propri servizi deve rispettare le nuove rigide norme di trasparenza sul modo in cui protegge la privacy degli utilizzatori sopratutto se minorenni o under 16.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it

Con la pubblicazione della ISO 45001:2008 cosa devono fare le Aziende certificate OHSAS 18001:2007?


Dal 12 marzo 2018 la precedente norma di riferimento sulla sicurezza la BS OHSAS 18001 è stata sostituita con l’attuale ISO 45001:2018 e quindi le aziende certificate Ohsas 18001 hanno tempo 3 anni per applicarla rivedendo il loro sistema di gestione e l'impianto documentale 
 

Per mantenere la certificazione del Sistema di Gestione Sicurezza tutte le Aziende certificate OHSAS 18001:2007 devono certificarsi ISO 45001 entro il 12/03/2021. 

Avere un sistema di gestione sicurezza permette sostanzialmente di avere:

  • una riduzione del numero di infortuni attraverso la prevenzione e il controllo dei luoghi di lavoro classificati a rischio;
  • una riduzione del rischio di incidenti gravi e delle perdite materiali derivanti da incidenti e interruzioni della produzione;
  • garanzia di un approccio sistematico e preordinato alle emergenze derivate da infortuni e incidenti;
  • controllo e mantenimento della conformità legislativa e monitoraggio della sicurezza e salute sui luoghi di lavoro;
  • facile integrabilità con i sistemi di gestione qualità (ISO 9001) e ambiente (ISO 14001);
  • miglioramento dell'immagine dell'Azienda nei confronti dell'opinione pubblica sempre più sensibile nei confronti delle sicurezza e della salute sul lavoro.
Inoltre porta una:


    • diminuzione dei costi in caso di infortuni, incidenti e le problematiche relative alla salute e sicurezza dei lavoratori;
    • diminuzione dei tempi di fermo e i costi di interruzione delle attività;
    • abbassamento dei costi dei premi assicurativi;
    • riduzione dei problemi di assenteismo;
    • limitato turnover dei dipendenti.

    La Società di Consulenza e Formazione MODI S.r.l. si propone come Partner per le aziende che desiderano realizzare un sistema di gestione sicurezza o per chi è certificato OHSAS 18001 e deve fare l'adeguamento normativo, contattare il numero verde 800300333.

    Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it


    Cambiamenti dell’informativa con gli articoli 13 e 14 del Regolamento UE 679

    E’ opportuno che i titolari di trattamento verifichino la rispondenza delle informative attualmente utilizzate a tutti i criteri previsti, con particolare riguardo ai contenuti obbligatori e alle modalità di redazione, in modo da apportare le modifiche o le integrazioni eventualmente necessarie prima del 25 maggio 2018.

    Anche secondo il Regolamento UE 679/16, l’informativa (disciplinata nello specifico dagli artt. 13 e 14 del regolamento) deve essere fornita all’interessato prima di effettuare la raccolta dei dati (se raccolti direttamente presso l’interessato – art. 13 del regolamento).

    Se i dati non sono raccolti direttamente presso l’interessato (art. 14 del regolamento), l’informativa deve comprendere anche le categorie dei dati personali oggetto di trattamento. In tutti i casi, il titolare deve specificare la propria identità e quella dell’eventuale rappresentante nel territorio italiano, le finalità del trattamento, i diritti degli interessati (compreso il diritto alla portabilità dei dati), se esiste un responsabile del trattamento e la sua identità, e quali sono i destinatari dei dati.

    E’ fondamentale ricordare che ogni volta che le finalità cambiano, il Regolamento UE 679 impone di informarne l’interessato prima di procedere al trattamento ulteriore.

    Lo Staff di Consulenza Privacy Regolamento UE679.it by MODI è in grado di affiancare qualsiasi tipo di azienda nella transizione dal vecchio al nuovo Codice, ottenendo innovazione e supportando con adeguata formazione il personale coinvolto e i vertici aziendali.

    Contattando la segreteria organizzativa al numero verde 80030033 (gratis anche da mobile) è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato.

    È importante ricordare che è obbligatorio tutelare la privacy delle persone fisiche i cui dati vengono trattati nell’ambito delle attività dell’azienda.

    Per la consultazione del Regolamento 679/16, slide, video, materiali, faq ecc., lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI S.r.l. ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it

    modi privacy

     

    Che cosa si intende per dato sensibile e dato giudiziario secondo il DGPR 679/2016 Privacy?




    Che cosa si intende per dato sensibile e dato giudiziario secondo il DGPR 679/2016 Privacy?

    Per dato giudiziario si intendono i dati personali idonei a rivelare provvedimenti di cui all’articolo 3, comma 1, lettere da a) a o) e da r) a u), del d.P.R. 14 novembre 2002, n. 313, in materia di casellario giudiziale, di anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato e dei relativi carichi pendenti, o la qualità di imputato o di indagato ai sensi degli articoli 60 e 61 del codice di procedura penale.

    I dati sensibile invece sono quei dati personali idonei a rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale.

    Contattando la segreteria organizzativa al numero verde 80030033 (gratis anche da mobile) è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato. 

    Non aspettate l’ultimo momento per adeguare il Vostro impianto documentale al GDPR REGOLAMENTO 2019/679 PRIVACY!

    Per la consultazione del Regolamento 679/16, slide, video, materiali, faq ecc., lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI S.r.l. ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it.

    Ambienti Confinati? Qual è la conseguenza del mancato rispetto dei requisiti previsti dal DPR 177/2011?

    Qual è la conseguenza del mancato rispetto dei requisiti previsti dal DPR 177/2011?

    Il mancato rispetto dei requisiti previsti dal DPR 177/2011 determina il venir meno della qualificazione necessaria per operare, direttamente o indirettamente, nel settore degli ambienti sospetti di inquinamento o confinati.

    La Società di Consulenza e formazione MODI SRL di Mestre, Marghera, Spinea, Venezia mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.

    Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it

    Gdpr, Garante privacy: nessuna pronuncia su differimento applicazione sanzioni

    Condividiamo un link interessante in merito alla posizione del Garante della Privacy circa il mancato differimento dell’applicazione delle sanzioni del Regolamento UE 679

    link http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/8469593

    Gli obblighi previsti dal D.P.R. 177/2011 si applicano anche ai lavoratori autonomi?

    Gli obblighi previsti dal D.P.R. 177/2011 si applicano anche ai lavoratori autonomi?

    Si, il decreto si applica sia alle imprese che ai lavoratori autonomi operanti in ambienti sospetti di inquinamento o confinanti.

    La Società di Consulenza e formazione MODI SRL di Mestre, Marghera, Spinea, Venezia mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.

    Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it

    Chi è il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS)? Quali sono i corsi di formazione e aggiornamento che deve seguire?



    L'RLS "Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza" è la persona eletta o designata per rappresentare i Lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro. 
    L’ RLS è istituito a livello territoriale o di comparto, aziendale e di sito produttivo.
    Nelle aziende o unità produttive che occupano fino a 15 lavoratori il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza è di norma eletto direttamente dai lavoratori al loro interno oppure è individuato per più aziende nell’ambito territoriale o del comparto produttivo.
    Nelle aziende o unità produttive con più di 15 lavoratori il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza è eletto o designato dai lavoratori nell’ambito delle rappresentanze sindacali in azienda. In assenza di tali rappresentanze, il rappresentante è eletto dai lavoratori della azienda al loro interno.
    L’RLS ha il compito di relazionarsi, per conto dei Lavoratori, con il Datore di Lavoro, l’RSPP e il Medico Competente (se presente), riguardo alla tutela e alla sicurezza nei luoghi di lavoro e viene consultato sulla designazione del responsabile e di eventuali addetti del servizio di prevenzione, sul piano di valutazione dei rischi, programmazione, realizzazione e verifica della prevenzione e nell’organizzazione della formazione.
    Per svolgere il suo ruolo, l’RLS deve frequentare un corso di formazione di 32 ore, il cui costo è a carico del datore di lavoro. Il nominativo dell’RLS deve essere comunicato per via telematica all’INAIL dal Datore di Lavoro secondo le modalità indicate con le circolari n. 11/2009 e 43/2009, solo in caso di nuova elezione o di nuova designazione.
    Il Datore di Lavoro, avvalendosi eventualmente del proprio consulente del lavoro, può modificare o cancellare il nominativo dell’RLS tramite la procedura on-line accessibile dal sito dell’INAIL (Punto Cliente). 


    MODI S.R.L. in qualità di Centro di Formazione AIFOS organizza nelle aule corsi di Mestre, Spinea, Marghera Venezia, corsi per RLS. Ogni anno le aziende con più di 15 dipendenti devono far fare un corso di aggiornamendo di 4 ore al proprio RLS. Chi ha più di 50 dipendenti deve far fare un corso di 8 ore all'anno. A distanza e cioè con i corsi online i corsi per RLS non sono validi. Gli RSPP Datore di Lavoro invece possono seguire i corsi di aggiornamento obbligatorio da farsi ogni 5 anni anche online.

    MODI vanta una vasta offerta formativa di corsi per lavoratori, dirigenti, preposti, addetti al primo soccorso, antincendio, incaricati uso attrezzature di lavoro (gru, carrelli, PLE, ecc.).

    Per informazioni su i corsi di Formazione per RLS consultate il nostro sito www.modiq.it oppure contattateci al numero verde 800300333 raggiungibile gratis anche da mobile o via e-mail a modi@modiq.it.

    Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/.



    E’ ammesso il ricorso al subappalto per lavori in ambienti confinati?

    E’ ammesso il ricorso al subappalto per lavori in ambienti confinati?

    Il subappalto è consentito solo a condizione che sia espressamente autorizzato dal datore di lavoro committente (il quale dovrà, quindi, verificare il possesso da parte dell’impresa subappaltatrice dei requisiti di qualificazione) e che venga certificato, ai sensi del Titolo VIII, Capo I, del D.Lgs. n. 276/2003.

    La Società di Consulenza e formazione MODI SRL di Mestre, Marghera, Spinea, Venezia mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.

    Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it


    Tempi e modalità dell’informativa privacy secondo il Regolamento UE 679/2016

    Anche secondo il Regolamento UE 679/16, l’informativa (disciplinata nello specifico dagli artt. 13 e 14 del regolamento) deve essere fornita all’interessato prima di effettuare la raccolta dei dati (se raccolti direttamente presso l’interessato – art. 13 del regolamento).

    Nel caso di dati personali non raccolti direttamente presso l’interessato (art. 14 del regolamento), l’informativa deve essere fornita entro un termine ragionevole che non può superare 1 mese dalla raccolta, oppure al momento della comunicazione (NON della registrazione) dei dati (a terzi o all’interessato) (diversamente da quanto prevede attualmente l’art. 13, comma 4, del Codice).

    Il regolamento specifica molto più in dettaglio rispetto al Codice le caratteristiche dell’informativa, che deve avere forma concisa, trasparente, intelligibile per l’interessato e facilmente accessibile; occorre utilizzare un linguaggio chiaro e semplice, e per i minori occorre prevedere informative idonee (si veda anche considerando 58).

    L’informativa è data, in linea di principio, per iscritto e preferibilmente in formato elettronico (soprattutto nel contesto di servizi online: si vedano art. 12, paragrafo 1, e considerando 58), anche se sono ammessi “altri mezzi”, quindi può essere fornita anche oralmente, ma nel rispetto delle caratteristiche di cui sopra (art. 12, paragrafo 1).

    Il regolamento ammette, soprattutto, l’utilizzo di icone per presentare i contenuti dell’informativa in forma sintetica, ma solo “in combinazione” con l’informativa estesa (art. 12, paragrafo 7); queste icone dovranno essere identiche in tutta l’Ue e saranno definite prossimamente dalla Commissione europea.

    Sono inoltre parzialmente diversi i requisiti che il regolamento fissa per l’esonero dall’informativa (si veda art. 13, paragrafo 4 e art. 14, paragrafo 5 del regolamento, oltre a quanto previsto dall’articolo 23, paragrafo 1, di quest’ultimo), anche se occorre sottolineare che spetta al titolare, in caso di dati personali raccolti da fonti diverse dall’interessato, valutare se la prestazione dell’informativa agli interessati comporti uno sforzo sproporzionato (si veda art. 14, paragrafo 5, lettera b) ) – a differenza di quanto prevede l’art. 13, comma 5, lettera c) del Codice.

    Lo Staff di Consulenza Privacy Regolamento UE679.it by MODI è in grado di affiancare qualsiasi tipo di azienda nella transizione dal vecchio al nuovo Codice, ottenendo innovazione e supportando con adeguata formazione il personale coinvolto e i vertici aziendali.

    Contattando la segreteria organizzativa al numero verde 80030033 (gratis anche da mobile) è possibile richiedere un appuntamento per un preventivo di consulenza personalizzato.

    È importante ricordare che è obbligatorio tutelare la privacy delle persone fisiche i cui dati vengono trattati nell’ambito delle attività dell’azienda.

    Per la consultazione del Regolamento 679/16, slide, video, materiali, faq ecc., lo staff di Consulenza Privacy Regolamento UE 679/2016 by MODI S.r.l. ha messo a disposizione per gli interessati anche un sito internet dedicato www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it

     

    Cosa impone il D.P.R. 177/2011 in presenza di lavori in appalto?

    Cosa impone il D.P.R. 177/2011 in presenza di lavori in appalto?

    Il DPR 177/2011 impone che quando i lavori siano svolti attraverso lo strumento dell’appalto, debba essere garantito che:
    • prima dell’accesso nei luoghi di lavoro, tutti i lavoratori che verranno impiegati nelle attività (compreso, eventualmente, il datore di lavoro) siano puntualmente e dettagliatamente informati dal datore di lavoro committente di tutti i rischi che possano essere presenti nell’area di lavoro (compresi quelli legati ai precedenti utilizzi). E’ previsto che tale attività debba essere svolta per un periodo sufficiente e adeguato allo scopo della medesima e, comunque, non inferiore ad un giorno;
    • il datore di lavoro committente individui un proprio rappresentante, adeguatamente formato, addestrato ed edotto sul rischio dell’ambiente in cui debba svolgersi la funzione dell’impresa appaltatrice o dei lavoratori autonomi, che vigili sulle attività che in tali contesti si realizzino;
    • durante tutte le fasi delle lavorazioni in ambienti sospetti di inquinamento o “confinati” sia adottata ed efficacemente attuata una procedura spazi confinati specificamente diretta a eliminare o ridurre al minimo il rischio.

    La Società di Consulenza e formazione MODI SRL di Mestre, Marghera, Spinea, Venezia mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.

    Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it

    Cosa disciplina il D.P.R. 177/2011 e quali obblighi prevede?

    Cosa disciplina il D.P.R. 177/2011 e quali obblighi prevede?

    Il D.P.R. 177/2011 disciplina il sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi destinati ad operare nel settore degli
    ambienti sospetti di inquinamento o confinati.
    Il decreto impone che qualsiasi attività lavorativa in ambienti sospetti di inquinamento o confinati sia svolta unicamente da imprese o lavoratori autonomi qualificati, in particolare in possesso dei seguenti requisiti:
    • integrale applicazione delle vigenti disposizioni in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
    • presenza di personale, in percentuale non inferiore al 30% della forza lavoro, con esperienza almeno triennale in attività in ambienti confinati, con la necessità che il preposto, che sovrintende sul gruppo di lavoro, abbia in ogni caso tale esperienza;
    • avvenuta effettuazione di attivita' di informazione, formazione e addestramento di tutto il personale, specificamente mirato alla conoscenza dei fattori di rischio propri di tali attività;
    • possesso di dispositivi di protezione individuale, strumentazione e attrezzature di lavoro idonei alla prevenzione dei rischi propri delle attivita' lavorative in ambienti sospetti di inquinamento o confinati e avvenuta effettuazione di attivita' di addestramento all'uso corretto di tali dispositivi, strumentazione e attrezzature
    • integrale rispetto degli obblighi in materia di Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) e relativi alla parte economica e normativa della contrattazione di settore, compreso il versamento dell’eventuale contributo all’ente bilaterale di riferimento;
    • applicazione delle regole della qualificazione non solo nei riguardi dell’impresa appaltatrice ma nei confronti di qualunque soggetto della “filiera”, incluse le eventuali imprese subappaltatici.

    La Società di Consulenza e formazione MODI SRL di Mestre, Marghera, Spinea, Venezia mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento dei Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.

    Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it

    Quali prescrizioni prevede il D.Lgs. 81/2008 per i lavori in ambienti confinati o sospetti di inquinamento?




    Quali prescrizioni prevede il D.Lgs. 81/2008 per i lavori in ambienti confinati o sospetti di inquinamento?

    Il D.Lgs. 81/2008 prevede:

    ·       il divieto di accesso dei lavoratori in ambienti confinati o sospetti di inquinamento, senza che sia stata previamente accertata l’assenza di pericolo per la vita e l’integrità fisica dei lavoratori medesimi, ovvero senza previo risanamento dell’atmosfera mediante ventilazione o altri mezzi idonei;

    ·       l’obbligo di adottare idonee misure contro i pericoli derivanti dalla presenza di gas o vapori tossici, asfissianti, infiammabili o esplosivi, specie in rapporto alla natura geologica del terreno o alla vicinanza di fabbriche, depositi, metanodotti e condutture di gas, ecc. che possono dar luogo ad infiltrazione di sostanze pericolose;

    ·       qualora sia accertata o sia da temere la presenza di gas tossici, asfissianti o la irrespirabilità dell’aria ambiente e non sia possibile assicurare una efficiente aerazione ed una completa bonifica, i lavoratori devono essere provvisti di idonei dispositivi di protezione individuale delle vie respiratore, ed essere muniti di idonei dispositivi di protezione individuale collegati ad un idoneo sistema di salvataggio, che deve essere tenuto all’esterno dal personale addetto alla sorveglianza;

    ·       la possibilità di adottare maschere respiratorie, in luogo di autorespiratori, solo quando esse offrano garanzia di sicurezza e sempreché sia assicurata una efficace e continua aerazione;

    ·       qualora si sia accertata la presenza di gas infiammabili o esplosivi, è necessario provvedere alla bonifica dell’ambiente mediante idonea ventilazione.





    La Società di Consulenza e formazione MODI SRL di Mestre, Marghera, Spinea, Venezia mette a disposizione dei Clienti e dei potenziali il numero verde 800300333 per rispondere a domande su questo argomento e più in generale sugli adempimenti previsti in materia di Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro, implementazione/realizzazione/integrazione/mantenimento  dei  Sistemi di Gestione Qualità ISO 9001:2015, Ambiente ISO 14001:2015, Sicurezza (passaggio dalla OHAS 18001 alla ISO 45001), Modelli Organizzativi D.lgs 231 e applicazione del nuovo Regolamento GDPR Privacy 2016/679.

    Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it

    Il documento di valutazione dei rischi – DVR deve essere sempre “attuale”


    Il documento di valutazione dei rischi – DVR deve essere sempre “attuale”, ossia adeguato alle condizioni strutturali, logistiche e organizzative dell’azienda e alle specifiche problematiche di informazione e formazione.


    Per consulenze in materia di Salute e Sicurezza sui Luoghi di Lavoro, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.

    L’Inail (Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) gestisce l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali.

    L’Inail (Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) gestisce l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. 

    Il datore di lavoro, sia pubblico che privato, tenuto a stipulare l’assicurazione ed a versare i relativi premi, ed elenca i lavoratori tutelati.
    In via generale il costo dell’assicurazione - vale a dire il premio assicurativo - è a carico del datore di lavoro ed è determinato applicando, alle retribuzioni pagate ai dipendenti occupati, i tassi previsti da un’apposita tariffa che tiene essenzialmente conto della diversa pericolosità tra le varie lavorazioni.


    MODI S.R.L. in qualità di Centro di Formazione AIFOS organizza nelle aule corsi di Mestre, Spinea, Marghera Venezia, corsi per RSPP Datori di Lavoro.

    Dal PC online si possono seguire molti corsi.

    Vasta offerta formativa anche per lavoratori, dirigenti, preposti, addetti al primo soccorso, antincendio, incaricati uso attrezzature di lavoro (gru, carrelli, PLE, ecc.).
    Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.


    L’Inail (Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) gestisce l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali.

    L’Inail (Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) gestisce l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. 

    Il datore di lavoro, sia pubblico che privato, tenuto a stipulare l’assicurazione ed a versare i relativi premi, ed elenca i lavoratori tutelati.
    In via generale il costo dell’assicurazione - vale a dire il premio assicurativo - è a carico del datore di lavoro ed è determinato applicando, alle retribuzioni pagate ai dipendenti occupati, i tassi previsti da un’apposita tariffa che tiene essenzialmente conto della diversa pericolosità tra le varie lavorazioni.


    MODI S.R.L. in qualità di Centro di Formazione AIFOS organizza nelle aule corsi di Mestre, Spinea, Marghera Venezia, corsi per RSPP Datori di Lavoro.

    Dal PC online si possono seguire molti corsi.

    Vasta offerta formativa anche per lavoratori, dirigenti, preposti, addetti al primo soccorso, antincendio, incaricati uso attrezzature di lavoro (gru, carrelli, PLE, ecc.).
    Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.


    Dal 25 Maggio 2018 il Regolamento Privacy UE 2016/679 “GDPR – General Data Protection Regulation” dovrà essere pienamente applicato


    Il 25 Maggio 2018 dovrà essere pienamente applicato da tutti gli Stati membre dell'UE  il Regolamento UE 2016/679 "GDPR - General Data Protection Regulation", che impone alle Aziende una serie di adeguamenti, sia di tipo organizzativo (nomine, procedure, documentazione) che tecnico (hardware e sistemi) al fine di proteggere i dati personali delle persone fisiche.

    Visti i molteplici adeguamenti richiesti e la complessità del GDPR Privacy, MODI ha deciso di organizzare dei seminari informativi, realizzare un sito web per fare chiarezza sulla normativa di ormai prossima applicazione.

    Adempiere al nuovo obbligo e  evitare le sanzioni è fondamentale per ogni Organizzazione. Chiama MODI. I nostri Consulenti esperti DPO - Data Protection Officer sono disponibili.

    Il sito internet www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it è stato dedicato da MODI alla materia privacy. All'interno del sito ci sono una cinquantina di FAQ molto interessanti e utili.


    Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.


    Gli ultimi 15 giorni di aprile 2018 in MODI sono ricchi di eventi formativi e tanti sconti! Sede corsi a Mestre, Marghera, Spinea, Noale, Venezia


    Nell'aula corsi situata nella città di Mestre (comoda per chi viene i auto e vicina alla fermata bus e tram di Via Volturno), presso la società di Consulenza MODI SRL, ci sono ancora dei posti disponibili per chi deve frequentare dei corsi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.lgs. 81. Per la seconda metà del mese di aprile 2018 per esempio a Mestre ci sono queste date confermate:

    • 17 aprile 2018 avvio corso per nuovi incaricati al ruolo di Addetto al Primo soccorso in aziende del Gruppo B e C della durata di 12 ore;
    •  17 aprile 2018 avvio corso per nuovi incaricati al ruolo di Addetto al Primo soccorso in aziende del Gruppo A della durata di 16 ore;
    • 23 aprile 2018 avvio corsi di formazione per nuovi lavoratori composto da un modulo generale, rischio specifico basso, medio e alto. Avvio
    • 27 aprile 2018 corsi di aggiornamento periodici triennali per addetti al primo soccorso già formati in passato di aziende del Gruppo A, (durata 6 ore) e B, C (durata 4 ore). 


    Per scaricare il programma dei corsi o le schede di partecipazione cliccare qui. 

    Per prendere visione delle recensioni dei Clienti e allievi corsi visionare pagina DICONO DI NOI.
     


    MODI S.R.L. in qualità di Centro di Formazione AIFOS organizza nelle aule corsi di Mestre, Spinea, Noale, Marghera Venezia, corsi per RSPP Datori di Lavoro. 

    A distanza e cioè con i corsi online si possono seguire i corsi di aggiornamento obbligatorio da farsi ogni 5 anni. Vasta offerta formativa anche per lavoratori, dirigenti, preposti, addetti al primo soccorso, antincendio, incaricati uso attrezzature di lavoro (gru, carrelli, PLE, ecc.).

    Per l'affidamento dell'incarico di Responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP), la redazione di DVR, POS, DUVRI ecc.,  consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare MODI SRL al numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.ite www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.



    Gli ultimi 15 giorni di aprile 2018 in MODI sono ricchi di eventi formativi e tanti sconti! Sede corsi a Mestre, Marghera, Spinea, Noale, Venezia


    Nell'aula corsi situata nella città di Mestre (comoda per chi viene i auto e vicina alla fermata bus e tram di Via Volturno), presso la società di Consulenza MODI SRL, ci sono ancora dei posti disponibili per chi deve frequentare dei corsi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.lgs. 81. Per la seconda metà del mese di aprile 2018 per esempio a Mestre ci sono queste date confermate:

    • 17 aprile 2018 avvio corso per nuovi incaricati al ruolo di Addetto al Primo soccorso in aziende del Gruppo B e C della durata di 12 ore;
    •  17 aprile 2018 avvio corso per nuovi incaricati al ruolo di Addetto al Primo soccorso in aziende del Gruppo A della durata di 16 ore;
    • 23 aprile 2018 avvio corsi di formazione per nuovi lavoratori composto da un modulo generale, rischio specifico basso, medio e alto. Avvio
    • 27 aprile 2018 corsi di aggiornamento periodici triennali per addetti al primo soccorso già formati in passato di aziende del Gruppo A, (durata 6 ore) e B, C (durata 4 ore). 


    Per scaricare il programma dei corsi o le schede di partecipazione cliccare qui. 

    Per prendere visione delle recensioni dei Clienti e allievi corsi visionare pagina DICONO DI NOI.
     


    MODI S.R.L. in qualità di Centro di Formazione AIFOS organizza nelle aule corsi di Mestre, Spinea, Noale, Marghera Venezia, corsi per RSPP Datori di Lavoro. 

    A distanza e cioè con i corsi online si possono seguire i corsi di aggiornamento obbligatorio da farsi ogni 5 anni. Vasta offerta formativa anche per lavoratori, dirigenti, preposti, addetti al primo soccorso, antincendio, incaricati uso attrezzature di lavoro (gru, carrelli, PLE, ecc.).

    Per l'affidamento dell'incarico di Responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP), la redazione di DVR, POS, DUVRI ecc.,  consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare MODI SRL al numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.ite www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.