Cerchi un corso sulla Sicurezza nei luoghi di lavoro? A gennaio 2020 avvio a Mestre di corsi per la formazione obbligatoria rivolta ai lavoratori, preposti, dirigenti, RLS e RSPP.


Molti non sanno che il  lavoratore che assume il ruolo di “preposto della sicurezza” ai sensi del D.Lgs 81/2008 deve essere formato e aggiornato.

Il D.Lgs. 81/08 ha espressamente introdotto l'obbligo formativo in materia di sicurezza e salute sul lavoro anche per i preposti.

Il corso rappresenta il percorso di formazione obbligatoria ai sensi dell'art 37 del Dlgs 81/08 e disciplinato nei contenuti dall'Accordo Stato Regioni.

Il preposto della sicurezza è il responsabile di funzione, servizio, area o settore, caporeparto, caposquadra, caposala, capoturno, capocantiere ecc., e più in generale che ricopre il ruolo di preposto, con o senza investitura formale (quindi anche di fatto), in quanto in posizione di preminenza rispetto ad altri lavoratori, così da poter impartire ordini, istruzioni o direttive nel lavoro da eseguire.

I Preposti devono organizzare o sovrintendere l’attività dei lavoratori e necessitano quindi di una formazione specifica che li metta in condizione di poter comprendere adeguatamente il proprio ruolo, i propri obblighi e responsabilità in materia di salute e sicurezza del lavoro.!

I corsi sono organizzati da MODI SRL per la formazione obbligatoria del preposto per la sicurezza e sono offerti a condizioni estremamente vantaggiose.

La sede dei corsi di seguito riportati è situata nella città di Mestre in Via Volturno 4e. Questa nostra sede  è indicata per chi si muove con i mezzi pubblici in quanto vicinissima alla fermata del tram e del bus (fermata Via Volturno). Comoda la location anche per chi arriva in auto in quanto ci sono dei parcheggi sotterranei liberi e gratuiti e in superficie nei limitrofi.

Formazione obbligatoria per lavoratori con il ruolo di “preposti” durata 8 ore 
la quota è di € 150,00 + IVA:



mercoledì 8 e lunedì 13 gennaio 2020 orario 14.00/18.00.



Aggiornamento quinquennale obbligatorio per il mantenimento della qualifica di “preposto” durata 6 ore anche on-line. Il costo è € 139,00 + IVA:



mercoledì 8 orario 14.00/18.00 e lunedì 13 gennaio 2020 orario 14.00/16.00.

Il costo del corso online attivo 24 ore su 24 con uso di piattaforma interattiva e di € 89,00 + IVA mentre la partecipazione in aula costa € 139,00 + IVA.

Per  visionare cosa ne pensa chi ha partecipato ai nostri corsi cliccare alla pagina dicono di noi.
Chi frequenta i corsi di formazione e aggiornamento organizzati dalla Società di Consulenza  MODI, può contare  su degli sconti aggiuntivi come quelli per le partecipazioni multiple alla stessa edizione (più persone della stessa ditta in una determinata aula).

Per consulenze in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it

Cerchi un Consulente per la redazione del DVR? Vuoi sapere cosa significa valutare i rischi per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro? Chiama MODI SRL

La valutazione dei rischi prevede un’analisi dettagliata del luogo di lavoro che comporti la valutazione di tutti i rischi per la salute e per la sicurezza dei Lavoratori, l’eliminazione e/o la riduzione dei rischi, la programmazione della prevenzione, la predisposizione di misure di emergenza da attuare in caso di primo soccorso, di lotta antincendio, di evacuazione dei lavoratori e di pericolo grave e immediato.

La valutazione dei rischi è un obbligo indelegabile del Datore di Lavoro ed è effettuata in collaborazione con il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione e con il Medico Competente (nei casi in cui sia obbligatoria la sorveglianza sanitaria), previa consultazione del Rappresentante del Lavoratori per la Sicurezza.

La valutazione dei rischi da parte del Datore di Lavoro e la realizzazione dei conseguenti documenti è uno degli elementi di più grande rilevanza del D.Lgs 81/08. Il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) rappresenta la mappatura dei rischi nei luoghi di lavoro presenti in un’azienda. Il DVR, secondo l’art. 18 del D.Lgs. 81/2008, è quel documento che serve per garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro e dimostrare agli organi di controllo l’avvenuta valutazione dei rischi per tutelare la salute dei lavoratori.

La redazione del DVR  documento di valutazione dei rischi deve seguire criteri precisi e deve possedere dei requisiti specifici.

In particolare il DVR deve contenere una relazione sulla valutazione di tutti i rischi per la sicurezza e la salute durante l’attività lavorativa, nella quale siano specificati i criteri adottati per la valutazione stessa e tutti gli interventi per eliminare, ridurre o controllare i rischi e i pericoli presenti all’interno dei luoghi di lavoro. 

Nel DVR deve essere esplicita l’indicazione del nominativo del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione "RSPP", del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza "R.L.S." o di quello territoriale e del Medico Competente (ove previsto).

Queste figure della sicurezza devono essere consultate durante la valutazione dei rischi e per la stesura del DVR dal Datore di Lavoro e devono partecipare alla riunione periodica prevista dall’art. 35 del D. Lgs 81/2008 per la discussione dei problemi inerenti la sicurezza aziendale.

Il DVR "Documento di Valutazione dei Rischi" è obbligatorio per tutte le aziende con almeno 1 dipendente e deve essere aggiornato qualora vi siano modifiche all’organizzazione aziendale o al processo produttivo tali da poter influire sullo stato di salute e sulla sicurezza dei lavoratori, o a seguito di gravi infortuni oppure se il medico competente ne rileva la necessità. Dopo la rielaborazione del testo, le misure di sicurezza e prevenzione vanno aggiornate di conseguenza.

I nostri tecnici qualificati restano a disposizione per chiarimenti e per un sopralluogo gratuito presso l'Azienda. Per un preventivo sulla valutazione dei rischi aziendali chiamateci al numero verde 800300333 raggiungibile gratis anche da mobile o via e-mail a modi@modiq.it.

MODI S.R.L. in qualità di Centro di Formazione AIFOS organizza nelle aule corsi di Mestre, Spinea, Marghera Venezia, corsi per RSPP Datori di Lavoro. A distanza e cioè con i corsi online gli RSPP Datore di Lavoro possono seguire i corsi di aggiornamento obbligatorio da farsi ogni 5 anni. Vasta offerta formativa anche per lavoratori, dirigenti, preposti, addetti al primo soccorso, antincendio, incaricati uso attrezzature di lavoro (gru, carrelli, PLE, ecc.).

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.

In dicembre 2019 i corsi organizzati da MODI SRL per la formazione obbligatoria del PREPOSTO per la sicurezza sono offerti a condizioni estremamente vantaggiose!.


L’Art. 37 comma 7 del D.Lgs 81/08 e l'Accordo Stato-Regioni sulla formazione comportano l’obbligo della formazione per i preposti. 

Il corso erogato da MODI SRL assicura la necessaria formazione dei lavoratori preposti sia in merito al loro ruolo nell’organizzazione aziendale sia nell’ambito di un incremento della consapevolezza del rischio, considerando le responsabilità di tale figura legate ai doveri che gli sono attribuiti dal Testo Unico.
In particolare il programma prevede la spiegazione di quelli che sono i compiti, gli obblighi e le responsabilità dei principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale;
le relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione; definizione e individuazione dei principali fattori di rischio; 
la valutazione dei rischi dell’azienda in relazione al contesto in cui opera il preposto; 
come individuare le misure tecnio-organizzative-procedurali di prevenzione e protezione;
come evidenziare e gestire gli incidenti e gli infortuni mancati; esercitazione pratica.
Per quanto concerne il lato pratico in questo corso vengono fatte delle prove tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, anche in riferimento ai neoassunti, ai lavoratori somministrati e agli stranieri; 

spiegate le modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali; 

fatte simulazione di casi pratici in relazione a problematiche inerenti il rapporto preposto-lavoratori e le modalitàdi controllo e vigilanza; analisi e confronto delle problematiche emerse durante le simulazioni

La sede dei corsi di seguito riportati è situata nella città di Mestre in Via Volturno 4e. Questa nostra aula risulta comoda per chi si muove con i mezzi pubblici in quanto vicinissima alla fermata del tram e del bus (fermata Via Volturno). Comoda la location anche per chi arriva in auto in quanto ci sono dei parcheggi sotterranei liberi e gratuiti e in superficie nei limitrofi.

Aggiornamento quinquennale obbligatorio per il mantenimento della qualifica di “preposto” durata 6 ore anche on-line.

10 dicembre 2019 orario 14.00/18.00 e 19 dicembre 2019 orario 14.00/16.00.
La quota di partecipazione è pari a € 139,00 + IVA.
Il costo del corso online attivo 24 ore su 24 con uso di piattaforma interattiva e di €89,00 + IVA.

Formazione obbligatoria per lavoratori con il ruolo di “preposti” durata 8 ore e la quota è  € 150,00 + IVA.
10 e 19 dicembre 2019 orario 14.00/18.00

Previsti sconti per partecipazioni multiple alla stessa edizione del corso.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.


A dicembre a Mestre 2019 – FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO A B e C.


Il corso fornisce la formazione obbligatoria prevista dall’art. 18 del Testo Unico (D. Lgs. 81/08).
E’ previsto un  TEST DI APPRENDIMENTO FINALE e prove con manichino, bendaggi, ecc.

I Corsi Primo Soccorso per aziende del gruppo A-B-C in Veneto hanno rilascio di attestato valido tre anni.

La sede dei corsi di seguito riportati è situata nella città di Mestre in Via Volturno 4e. 

Questa aula è indicata per chi si muove con i mezzi pubblici in quanto vicinissima alla fermata del tram e del bus (fermata Via Volturno). 

Comoda la location anche per chi arriva in auto in quanto ci sono dei parcheggi sotterranei liberi e gratuiti e in superficie nei limitrofi.

FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO A 
durata 16 ore - €180,00
06, 13, 20 e 24 dicembre 2019 orario 14.00/18.00

AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO A
durata 6 ore – 120,00
06 dicembre 2019 orario 14.00/16.00 e 20 dicembre 2019 orario 14.00/18.00

FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO B/C
durata 12 ore - € 150,00
06, 13, 20 dicembre 2019 orario 14.00/18.00

AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO B/C
durata 4 ore – 80,00
06 dicembre 2019 orario 14.00/18.00.



MODI affianca i Clienti interessati all’ottenimento dei contributi per la formazione. Realizza i progetti formativi finanziati in linea con le priorità tematiche di Fondimpresa, come quelle riguardanti la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro o gli adempimenti privacy secondo il nuovo Regolamento Europeo 2016/679.

Aiuta le aziende ad individuare le migliori opportunità sulla base delle esigenze, sfruttando al meglio le risorse economiche disponibili e gestendo la pratica dalla fase di richiesta fino alla rendicontazione e all’ottenimento dell’importo finanziato. 
   
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.



A novembre 2019 iscrizioni aperte corso obbligatorio per RLS interno a Mestre presso MODI


Non è obbligatorio nominare un Rappresentante dei Lavoratori interno ma il datore di lavoro deve però informare i lavoratori in merito al diritto che hanno di eleggere un loro rappresentante. 

Inoltre, il datore di lavoro deve permettere che i lavoratori si riuniscano per decidere in merito.

Nel caso in cui lavoratori non intendano eleggere un loro rappresentante o nel caso in cui non vi siano persone disposte ad assumersi tale ruolo (che non comporta responsabilità aggiuntive) allora il datore di lavoro dovrà comunicare secondo metodi e tempi definiti all'INAIL tale situazione in modo che si attivi la procedura per l'individuazione del rappresentante territoriale.

Le date dei corsi di seguito elencati sono stati organizzati presso la sede di MODI SRL a Mestre.

L'indirizzo dell'aula è Via Volturno 4/e (fermata tram/bus Volturno e parcheggi gratis nelle vicinanze).

Formazione RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza)
durata 32 ore € 379,00 + IVA
21, 26 e 28 novembre 2019 orario 14.00/18.00 e 03 dicembre 2019 orario 14.00/18.00

Aggiornamento RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza) 
durata 8 ore € 149,00 + IVA
14 e 19 novembre 2019 orario 14.00/18.00

Aggiornamento RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza) 
durata 4 ore € 79,00 + IVA
14 novembre 2019 orario 14.00/18.00

Alla fine del corso viene rilasciato attestato nominale di partecipazione ed idoneità.


Per visualizzare le recensioni, opinioni, commenti, impressioni sui nostri corsi e servizi cliccare alla pagina DICONO DI NOI.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.


Posti disponibili al corso per addetti all’Antincendio in aziende a rischio medio con avvio novembre 2019


Sei un nuovo addetto antincendio? Devi seguire un corso di formazione per nuovi addetti antincendio per aziende con rischio medio?

A Mestre abbiamo in programmazione presso la nostra aula corsi di (Via Volturno 4/e fermata tram/bus Volturno con parcheggi gratis limitrofi), corsi della durata di 8 ore per tutto il personale aziendale che compone la squadra antincendio. Gli ultimi posti sono scontati del 20%!

PROGRAMMA dell'attività didattica:

L’incendio e la prevenzione
  • Principi sulla combustione e l'incendio;
  • Le sostanze estinguenti;
  • Triangolo della combustione;
  • Le principali cause di un incendio;
  • Rischi alle persone in caso di incendio;
  • Principali accorgimenti e misure per prevenire gli incendi.
Protezione antincendio e le procedure da adottare in caso di incendio:
  • Principali misure di protezione antincendio;
  • Procedure per l'evacuazione in caso di incendio;
  • Chiamata dei soccorsi;
  • Attrezzature ed impianti di estinzione; 
  • Sistemi di allarme;
  • Segnaletica di sicurezza;
  • Illuminazione di emergenza.
Esercitazioni pratiche:
  • Presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili;
  • Istruzioni sull’uso degli estintori portatili, naspi ed idranti.
Date: 18 Novembre 2019 dalle 14.00 alle 18.00 e 19 Novembre 2019 dalle 8.30 alle 12.30

Quota di iscrizione pari a  € 150,00 + IVA per persona VIENE scontata del 20% dal secondo iscritto.

Ogni Azienda (uffici, cantieri temporanei, magazzini, …) deve essere presidiata da un numero sufficiente di addetti all’antincendio.

Per prendere visione delle  recensioni dei nostri corsisti cliccare alla pagina DICONO DI NOI.


Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it


11 Iscrizioni aperte al corso per addetti al Primo Soccorso date: 25, 27 e 28 Novembre 2019 e 5 Dicembre 2019 dalle 14.00 alle 18.00 aula corsi Mestre centro con parcheggio!


Iscrizioni aperte al corso per addetti al Primo Soccorso date: 25, 27 e 28 Novembre 2019 e 5 Dicembre 2019 dalle 14.00 alle 18.00 aula corsi Mestre centro con parcheggio!

A Mestre abbiamo in programmazione presso la nostra aula corsi di (Via Volturno 4/e fermata tram/bus Volturno con parcheggi gratis limitrofi), corsi della durata di 16 ore per tutto il personale aziendale che compone la squadra di primo soccorso. Gli ultimi posti sono scontati del 20%!

PROGRAMMA dell'attività didattica:

Parte generale: la legislazione
  • Ruolo del lavoratore adibito al primo soccorso secondo il D.Lgs 81;
  • Gestione del pronto soccorso secondo il D.Lgs. 81/2008 e 388/03;
  • Il ruolo del medico competente;
  • Come organizzarsi, quali informazioni dare ai lavoratori;
  • Quali sono le responsabilità del soccorritore.
Parte speciale: i materiali
  • Conoscenza di base dei materiali;
  • Uso corretto dei disinfettanti;
  • Cautele per la protezione del soccorritore.
Parte pratica: gli interventi:
  • Allertare il sistema di soccorso;
  • Riconoscere un'emergenza sanitaria;
  • Attuare gli interventi di primo soccorso;
  • Conoscere i rischi specifici dell'attività svolta;
  • Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro;
  • Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro;
Date: 25, 27 e 28 Novembre 2019 e 5 Dicembre 2019 dalle 14.00 alle 18.00

Quota di partecipazione: € 180,00 + IVA per persona VIENE scontato del 20%.

Ogni sede aziendale (uffici, cantieri temporanei, magazzini, …) deve essere presidiata da un numero sufficiente di addetti alprimo soccorso.

Per farsi un'idea del nostro servizio  suggeriamo di leggere in inernet i commenti e e  le recensioni dei nostri corsisti. Perv visionare cliccare alla pagina DICONO DI NOI.


Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it

A novembre 2019 segui i nostri corsi in aula e online. Formazione o aggiornamento sulla Sicurezza per Preposti.


Il corso per preposti organizzato da MODI assicura la necessaria formazione dei lavoratori preposti sia in merito al loro ruolo nell’organizzazione aziendale sia nell’ambito di un incremento della consapevolezza del rischio, considerando le responsabilità di tale figura legate ai doveri che gli sono attribuiti dal Testo Unico.

L’Art. 37 comma 7 del D.Lgs 81/08 e il nuovo Accordo Stato-Regioni sulla formazione comportano l’obbligo della formazione per i preposti. 

La sede dei corsi di seguito riportati è situata nella città di Mestre in Via Volturno 4e. Questa nostra aula è indicata per chi si muove con i mezzi pubblici in quanto vicinissima alla fermata del tram e del bus (fermata Via Volturno). Comoda la location anche per chi arriva in auto in quanto ci sono dei parcheggi sotterranei liberi e gratuiti e in superficie nei limitrofi.

Aggiornamento quinquennale obbligatorio per il mantenimento della qualifica di “preposto” durata 6 ore anche on-line.

4 novembre 2019 orario 14.00/18.00 e 08 novembre 2019 orario 14.00/16.00.
La quota di partecipazione è pari a € 139,00 + IVA.
Il costo del corso online attivo 24 ore su 24 con uso di piattaforma interattiva e di € 89,00 + IVA.

Formazione obbligatoria per lavoratori con il ruolo di “preposti” durata 8 ore
4 e 08 novembre 2019 orario 14.00/18.00.  La quota di partecipazione è pari a € 150,00 + IVA.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.




La norma sulla sicurezza ISO 45001:2018 è compatibile con altre norme qualità, ambiente ecc.?

La nuova norma ISO 45001 è stata ideata  per essere compatibile con altre norme relative ai sistemi di gestione, quali ISO 9001 (qualità), ISO 14001 (ambiente), ISO 27001 (sicurezza delle informazioni) e SA 8000 (etica). 

Queste norme condividono molti principi, per cui la scelta di un sistema di gestione integrato può rivelarsi una scelta economicamente molto conveniente.  

Il progetto di adozione del nuovo standard ISO 45001 va considerato come una mossa strategica a supporto di iniziative legate alla sostenibilità, anche perché il miglioramento della salute e sicurezza dei lavoratori ed è un investimento che garantisce dei ritorni anche dal punto di vista economico basti pensare alla riduzione degli infortuni e ai minori premi INAIL.

La norma ISO 45001 è applicabile a qualsiasi Azienda indipendentemente dalle sue dimensioni, tipo e natura e tutti i suoi requisiti devono essere integrati nei processi di gestione dell'organizzazione. 

La Società di Consulenza e Formazione MODI S.r.l. ha consulenti esperti in sistemi di gestione sicurezza e si propone come Partner per chi desidera realizzarne uno o per chi è certificato OHSAS 18001 e deve fare l'adeguamento normativo, contattare la segreteria organizzativa il numero verde 800300333.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it


Certificarsi a norma ISO 37001 per prevenire, individuare, rispondere a fenomeni di corruzione aiuta?.


La norma UNI ISO 37001 definisce i requisiti e fornisce una linea guida per aiutare un’Organizzazione  prevenire, individuare, rispondere a fenomeni di corruzione.
 
Come per altri standard ISO, anche la 37001.2016 richiede che un’Organizzazione realizzi, in modo ragionevole e realistico, una serie di misure e di controlli che aiutino, nell’ordine, a prevenire, rilevare e combattere la corruzione. 

Per realizzare un sistema di gestione anti-corruzione conforme ai requisiti della norma ISO 37001:2016, e per stilare tutte le procedure e la modellistica necessaria per la verifica da parte di un Ente di Terza parte accreditato per rilasciarne la certificazione, è opportuno avvalersi di un Consulente in grado di supportare un’Organizzazione lungo tutto il percorso di implementazione. 

Adottare un Sistema di Gestione ISO 37001:2016 significa ottenere:
•    maggiore tutela contro i potenziali reati di corruzione;
•    attenuare o eliminare il rischio di corruzione nella tua azienda;
•    ridurre la perdita di competitività sul mercato
MODI  dal 1998 offre un servizio completo e affidabile di consulenza e raccomandato dagli stessi Clienti.  Per visionare le recensioni sui nostri servizi cliccare qui.


Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.

Assistenza nella stesura del Modello Organizzativo per la prevenzione di reati e delle procedure correlate.


La Società di Consulenza e Formazione MODI SRL, affianca le Aziende Clienti in tutte le fasi del cammino di certificazione a norma UNI EN ISO 37001:2016.

Con una prima verifica iniziale effettuata da un esperto viene verificato come i requisiti previsti dallo standard sono applicati dall'Organizzazione e quale sono le carenze.

Dall’analisi dei dati e dei processi si passa all'elaborazione della documentazione di sistema e all’implementazione dello stesso anche integrandolo con altri sistemi di gestione in essere come quello della Qualità, Ambiente o Sicurezza.

Seguiamo il Clienti anche per la scelta dell’Ente di Certificazione.

La conformità alla ISO 37001 non può fornire la garanzia che all’interno dell’organizzazione non si sono verificati episodi di corruzione o che non se ne possano verificare, in quanto non è possibile eliminare completamente il rischio di corruzione. 

Tuttavia, questo documento può aiutare l’organizzazione ad attuare misure ragionevoli e proporzionate volte a prevenire, rilevare e rispondere alla corruzione.
 
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.


DPI? Quali sono i criteri di scelta dei Dispositivi di Protezione Individuale per la protezione degli occhi e del viso da radiazioni ottiche?

Per proteggere i lavoratori dai rischi che possono provocare dei danni agli occhi e al viso, una volta identificati e valutati i rischi ed adottate tutte le misure concretamente attuabili per la loro eliminazione o riduzione, il datore di lavoro ha l’obbligo di adottare anche i dispositivi di protezione degli occhi e del viso più efficaci per contrastare i tipi di rischio presenti.

Per la protezione di occhi e viso si utilizzano occhiali (con oculare doppio o singolo), maschere (del tipo a scatola o a coppa) e ripari facciali (per saldatura o altro uso).

I DPI destinati a prevenire gli effetti acuti e cronici delle radiazioni sull’occhio devono poter assorbire la maggior parte dell’energia irradiata nelle lunghezze d’onda nocive. 

Non devono alterare in modo eccessivo la trasmissione della parte non nociva dello spettro visibile, la percezione dei contrasti e la distinzione dei colori qualora le condizioni prevedibili d’impiego lo richiedano. 

Le lenti inoltre non devono deteriorarsi o perdere le loro proprietà per effetto dell’irraggiamento emesso in normali condizioni di impiego.

Tutti i dispositivi di protezione degli occhi e del viso da radiazioni ottiche appartengono almeno alla II categoria del D.Lgs. 475/1992 e pertanto comportano l’obbligo di una formazione specifica all’uso.


I dispositivi di protezione degli occhi e del viso, oltre alla marcatura CE, devono avere obbligatoriamente la marcatura specifica sia dell’oculare che della montatura, entrambe rappresentate da una sequenza orizzontale di lettere e numeri che stanno ad indicare le capacità protettive e le caratteristiche delle due parti del dispositivo. 

La nota informativa che accompagna il DPI contiene le spiegazioni che permettono di interpretare il significato della marcatura e si rivela particolarmente utile poiché la marcatura utilizza diversi codici alfanumerici stabiliti dalle norme tecniche specifiche.

L’oculare presenta un codice alfanumerico prima del marchio di identificazione del fabbricante che, se funzionale alla riduzione dell’esposizione a radiazioni ottiche non coerenti, nella prima posizione presenta un numero di scala che identifica il tipo di protezione da radiazioni luminose. 


Il numero di scala è una combinazione di numero di codice (che identifica la regione spettrale per la quale i filtri sono destinati) e numero di graduazione (che rappresenta la capacità del filtro di trattenere la radiazione incidente pericolosa), staccati da un trattino. 

Occorre infine ricordare che la protezione complessiva del lavoratore si avvale spesso di DPI che non riguardano solo la protezione di occhi e volto. Ad esempio, nelle lavorazioni che comportano l’esposizione dell’operatore alle radiazioni emesse da archi elettrici, torce al plasma, ecc., la protezione si attua prescrivendo al lavoratore di utilizzare, oltre alle maschere munite di idonei filtri o agli elmetti provvisti di filtri elettronici a cristalli liquidi, i guanti da saldatore e indumenti resistenti al calore (es.: grembiule).

I DPI oculari specifici per radiazioni laser devono essere utilizzati in tutte le zone pericolose dove è possibile il superamento dei valori limite di esposizione.


La norma europea UNI EN 207 descrive i requisiti cui i filtri laser devono rispondere ed elenca i livelli protettivi possibili, indicati da un numero di graduazione espresso con il simbolo L, seguito da un numero da 1 a 10.


Per ogni livello protettivo è indicato il fattore spettrale massimo di trasmissione per lunghezza d'onda, nonché le densità di potenza e/o di energia utilizzata per i test di prova; tali test vengono eseguiti per le varie tipologie di laser (a onda continua, pulsata, a impulsi giganti e a impulsi a modo accoppiato), ognuna contraddistinta da una lettera identificativa (rispettivamente D, I, R e M).


Per calcolare il livello protettivo necessario ad un determinato laser, la norma tecnica sopra citata fornisce le formule necessarie ed una tabella di riferimento per poter eseguire gli opportuni calcoli; in alternativa, si consiglia di far riferimento ai fabbricanti di occhiali antilaser, fornendo tutte le caratteristiche del laser da cui ci si deve proteggere.


Oltre al livello protettivo, ai fini della scelta del dispositivo idoneo, è necessario prendere in considerazione anche:
  • la trasmissione luminosa per avere la visione più nitida possibile;
  • il riconoscimento dei colori;
  • il campo visivo che deve essere il più vasto possibile.
Inoltre i protettori degli occhi devono restare aderenti al volto, permettendo comunque una ventilazione sufficiente per evitare l’appannamento. La montatura e i ripari laterali devono dare una protezione equivalente a quella assicurata dalle lenti. È comunque opportuno precisare che, anche indossando un occhiale protettivo, non si deve per nessun motivo fissare il raggio.

Per quanto riguarda le operazioni di puntamento e allineamento del raggio laser esistono delle protezioni specifiche i cui requisiti sono indicati in un'altra norma tecnica, la UNI EN 208.
Si tratta di occhiali che proteggono durante la regolazione di laser, con emissione nel campo spettrale visibile da 400 a 700 nm, in cui il raggio è visibile. 

MODI S.r.l. organizza corsi aziendali per lavoratori che operano in presenza di Radiazioni Ottiche Artificiali. 

Per visionare le FAQ e approfondire l'argomento cliccare qui. 
Per le recensioni, opinioni espresse dai nostri Clienti e Allievi cliccare qui.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it




Privacy – Con il Regolamento UE 2016/679, l’aspetto più importante per i siti web è il trattamento dei dati personali degli utenti.


Per “dati personali” si intende qualsiasi informazione riguardante una persona fisica, come ad esempio, il nome, la foto, l’indirizzo e-mail, i dati bancari, l’indirizzo di residenza o l’indirizzo IP.

Per “elaborazione dei dati” si intende, invece, qualsiasi operazione avvenuta sui dati.

Quindi anche la memorizzazione dell’IP (es. tramite cookie) costituisce una forma di trattamento dei dati personali degli utenti.


Il GDPR 2016/679 riguarda sia i dati personali sia i dati combinati in modo tale da identificare i singoli utenti.

Pertanto, anche i cookie che elaborano dati personali identificabili sono soggetti al GDPR europeo.

In sintesi: quando attraverso i cookie è possibile identificare un individuo tramite il loro dispositivo, questi dati sono considerati dati personali.

MODI SRL si propone per consulenze adempimenti Privacy e per assuzione incarico DPO.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it

Privacy – Cosa è il registro delle attività di trattamento dei Dati personali?

Cosa è il registro delle attività di trattamento dei Dati personali?

L’art. 30 del Regolamento (EU) n. 679/2016 (di seguito “RGPD”) prevede tra gli adempimenti principali del titolare e del responsabile del trattamento la tenuta del registro delle attività di trattamento.

E’ un documento contenente le principali informazioni (specificatamente individuate dall’art. 30 del RGPD) relative alle operazioni di trattamento svolte dal titolare e, se nominato, dal responsabile del trattamento (sul registro del responsabile, vedi, in particolare, il punto 6).

Costituisce uno dei principali elementi di accountability del titolare, in quanto strumento idoneo a fornire un quadro aggiornato dei trattamenti in essere all’interno della propria organizzazione, indispensabile per ogni attività di valutazione o analisi del rischio e dunque preliminare rispetto a tali attività.

Il registro deve avere forma scritta, anche elettronica, e deve essere esibito su richiesta al Garante.

Fonte: sito Garante Privacy – FAQ

Per consulenze in materia di Privacy, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it

Lo Stress lavoro correlato è un rischio per la salute da non sottovalutare

Lo Stress lavoro correlato è un rischio per la salute da non sottovalutare  Lo stress non è una malattia ma può diventare una patologia seria.

Misurare lo stress lavoro-correlato per la tutela della salute e sicurezza sul lavoro dei lavoratori è fondamentale.
Lo stress da lavoro correlato, provoca ansia, irritabilità, disturbi fisici e psicosomatici e può arrivare a caratterizzare il comportamento di una persona con l’aumento dell’impulsività alla voglia di isolarsi fino alla difficoltà ad instaurare rapporti interpersonali.
Lo stress lavoro-correlato va misurato periodicamente. Affidati a Consulenti MODI per le misurazioni specifiche come rumore, vibrazioni, ROA, rischio chimico ecc. Siamo RSPP in esterno in più aziende del Veneto e del nord Est.

Per consulenze in materia di Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it

FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER ADDETTI ANTINCENDIO IN ATTIVITA’ A RISCHIO BASSO. Ti aspettiamo a Mestre il18 Novembre 2019 dalle 14.00


Sei un nuovo addetto antincendio? Devi seguire un corso di formazione per nuovi addetti antincendio per aziende con rischio basso?

A Mestre abbiamo in programmazione presso la nostra aula corsi di (Via Volturno 4/e fermata tram/bus Volturno con parcheggi gratis limitrofi), corsi della durata di 4 ore per tutto il personale aziendale che compone la squadra antincendio. Gli ultimi posti sono scontati del 20%!

PROGRAMMA dell'attività didattica:                                           

L’incendio e la prevenzione:
  • Principi sulla combustione;
  • Prodotti della combustione;
  • Sostanze estinguenti in relazione al tipo di incendio;
  • Effetti dell’incendio sull’uomo;
  • Divieti e limitazioni d’esercizio;
  • Misure comportamentali.
Protezione antincendio e le procedure da adottare in caso di incendio:
  • Principali misure di protezione antincendio;
  • Evacuazione in caso di incendio;
  • Chiamata dei soccorsi.
Esercitazioni pratiche:
  • Presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili;
  • Istruzioni sull’uso degli estintori portatili.
Data: 18 Novembre 2019 dalle 14.00 alle 18.00

Il costo del corso è di € 80,00 + IVA per persona.
Tutte le Organizzazioni devono organizzarsi per prevenire e gestire eventuali situazioni di emergenza, tra cui situazioni di emergenza incendio.

L’art. 43 del D.Lgs. 81/08, stabilisce l’obbligo a carico del Datore di lavoro di incaricare uno o più lavoratori all’attuazione delle misure di prevenzione incendi e gestione delle emergenze.

I corsi antincendio a rischio basso prevedono una parte teorica con test di verifica apprendimento.

Non è possibile erogare tali corsi in modalità e-learning (Accordo Stato Regioni del 7/7/2016).

Per prendere visione delle  recensioni dei nostri corsisti cliccare alla pagina DICONO DI NOI.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it

Decreto Legislativo 81/2008: cosa è la valutazione del rischio?

La valutazione dei rischi è uno degli obblighi principali di ogni Datore di Lavoro (art.li 17, 28 e 29 D.Lgs 81/08). Per effettuare la valutazione dei rischi di una realtà lavorativa occorre individuare tutti i pericoli connessi all’attività svolta e quantificare il rischio, ossia la probabilità che ciascun pericolo si tramuti in danno, tenuto conto dell’entità del potenziale danno.


La mancata valutazione dei rischi da parte del Datore di Lavoro è sanzionabile con arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da € 2.500 a € 6.400.

Il Datore di Lavoro ha l’obbligo di effettuare la valutazione dei rischi in forma scritta, elaborando un documento denominato “Documento di Valutazione dei Rischi” o “DVR”.

Il Documento di Valutazione dei Rischi, anche detto DVR, non si deve limitare a riportare l’anagrafica aziendale, l’organigramma della sicurezza e tutti i pericoli relativi all’attività svolta, suggerendo semplicemente alcuni consigli per la gestione dei vari pericoli, ma deve calarsi nella realtà valutata. Occorre analizzare tutte le fasi lavorative interne all’azienda, individuando tutti i pericoli connessi a ciascuna fase e quantificando tutti i rischi derivati. E’ necessario dunque misurare ciascun rischio, non è sufficiente solo menzionarlo del documento. Nel DVR deve essere inoltre presente un programma di miglioramento della sicurezza nel tempo, dove vengono riportate tutte le misure di prevenzione predisposte, il soggetto responsabile dell’attuazione ed una programmazione temporale.

Per poter redigere un DVR è indispensabile un sopralluogo da parte di un Tecnico della Sicurezza, che effettuando le registrazioni e le misurazioni necessarie, sarà in grado di valutare quantitativamente tutti i rischi. E’ per questi motivi che non è possibile redigere un DVR senza il sopralluogo tecnico. I cosiddetti “DVR on line”, ossia che vengono redatti senza la visita del professionista in azienda, risultano gravemente incompleti ed in caso di visita ispettiva da parte degli organi di controllo generano immancabilmente prescrizioni e sanzioni.

La società di formazione e consulenza MODI S.r.l mette a disposizione dei consulenti della prevenzione per sopralluoghi gratuiti per verificare se l’Organizzazione rispetta le normative vigenti in materia di SSLL.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.

In Ottobre a Mestre sconti per ultimi posti al Corso per lavoratori incaricati dell’attività di primo soccorso e di assistenza medica


Il programma dei corsi per addetti al primo soccorso delle Aziende del gruppo B/C dura 12 ore ed è diviso in tre moduli:

MODULO A
Allertare il sistema di soccorso
cause e circostanze dell’infortunio
comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza
Riconoscere un’emergenza sanitaria
scena dell’infortunio e accertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunato
nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio
tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso
Attuare gli interventi di primo soccorso e sostenimento delle funzioni vitali
riconoscimento e limiti d’intervento di primo soccorso
conoscere i rischi specifici dell’attività svolta
MODULO B
Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro
cenni di anatomia dello scheletro
lussazioni, fratture e complicanze
traumi e lesioni cranio-encefalici, ella colonna vertebrale e toraco-addominali
Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro
lesioni da freddo e da calore, da corrente elettrica , agenti chimici
intossicazioni, ferite lacero contuse  e  emorragie esterne
MODULO C
Acquisire capacità di intervento pratico e conoscere le principali tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del Servizio Sanitario Nazionale, nelle sindromi cerebrali acute,    nella sindrome respiratoria acuta,
principali tecniche di rianimazione cardiopolmonare, tamponamento emorragicodi sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato di primo soccorso in caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.

E’ previsto un  TEST DI APPRENDIMENTO FINALE e prove con manichino, bendaggi, ecc.

Il corso fornisce la formazione obbligatoria prevista dall’art. 18 del Testo Unico (D. Lgs. 81/08).

Qui di seguito l’offerta formativa di ottobre 2019 per nuovi addetti al primo soccorso e mantenimento qualifiche con frequenza a corsi obbligatori di aggiornamento:

FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO A
durata 16 ore - € 180,00
24, 25, 29 e 31 ottobre 2019 orario 14.00/18.00
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO A
durata 6 ore –  € 120,00
24 ottobre 2019 orario 14.00/16.00 e 29 ottobre 2019 orario 14.00/18.00
FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO B/C
durata 12 ore - € 150,00
24, 25, 29 ottobre 2019 orario 14.00/18.00
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO B/C
durata 4 ore –  € 80,00
29 ottobre 2019 orario 14.00/18.00.

E’ previsto un  TEST DI APPRENDIMENTO FINALE e prove con manichino, bendaggi, ecc.
Al termine del corso otterranno l’attestato di qualifica ai sensi del Decreto Ministeriale n. 388 del 15 luglio 2003.  La periodicità aggiornamento è ogni 3 anni (come previsto dal DM 388/03).


Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.


In novembre 2019 a Mestre, Marghera, Spinea Venezia partono i corsi lavoratori a rischio basso, medio e alto. Ottimi prezzi. Sconti per più partecipanti. Anche online!

Per quanto concerne gli aspetti legati alla salute e sicurezza nei luoghi di lavor, le attività che il datore di lavoro deve svolgere sono:

  • l’analisi dei rischi mediante la loro individuazione;
  • la graduazione degli stessi, valutati in base alla gravità;
  • la formazione dei lavoratori e delle altre figure della sicurezza come RLS, addetti primo soccorso, addetti antincendio, preposti, incaricati all’uso di attrezzature ecc.;
  • la scelta delle misure ritenute necessarie/utili;
  • la programmazione dell’implementazione di queste ultime;
  • la redazione del documento di valutazione.
Il datore di lavoro per la sicurezza deve richiedere la collaborazione tecnica dell’RSPP e del medico competente. Deve pianificare le attività di formazione e aggiornamento per se e per i dipendenti.

Con MODI a Mestre i Datori di Lavoro trovano a novembre 2019 e generalmente ogni mese anche in altre aule i corsi di formazione e aggiornamento obbligatori per legge.

Le date dei corsi di seguito riportati si riferiscono a quelli organizzati presso la sede di Mestre in Via Volturno 4e. Questa nostra aula  è indicata per chi si muove con i mezzi pubblici in quanto vicinissima alla fermata del tram e del bus (fermata Via Volturno). Comoda la location anche per chi arriva in auto in quanto ci sono dei parcheggi sotterranei liberi e gratuiti e in superficie nei limitrofi.

FORMAZIONE LAVORATORI GENERALE durata 4 ore – 80,00€ + IVA
05 novembre 2019 orario 14.00/18.00
FORMAZIONE LAVORATORI BASSO durata 4 ore – 160,00€ + IVA
07 novembre 2019 orario 14.00/18.00
FORMAZIONE LAVORATORI MEDIO durata 8 ore – 150,00€ + IVA
07 e 11 novembre 2019 orario 14.00/18.00
FORMAZIONE LAVORATORI ALTO durata 12 ore – 220,00€ + IVA
07, 11 e 13 novembre 2019 orario 14.00/18.00
AGGIORNAMENTO LAVORATORI durata 6 ore – 109,90€ + IVA
05 novembre 2019 orario 14.00/18.00 e 07 novembre 2019 orario 14.00/16.00.

Previsti sconti per partecipazioni multiple alla stessa edizione del corso. Siamo certificati ISO 9001 e convenzionati come CFA da Aifos.

MODI segue la Clientela interessata all’ottenimento dei contributi per la formazione. Realizza i progetti formativi finanziati in linea con le priorità tematiche di Fondimpresa, come quelle riguardanti la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro o gli adempimenti privacy secondo il nuovo Regolamento Europeo 2016/679.

Aiuta le aziende ad individuare le migliori opportunità sulla base delle esigenze, sfruttando al meglio le risorse economiche disponibili e gestendo la pratica dalla fase di richiesta fino alla rendicontazione e all’ottenimento dell’importo finanziato. 
 

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.

Corsi per addetti al primo soccorso in azienda date: 25, 27 e 28 Novembre 2019 dalle 14.00 alle 18.00 aula corsi Mestre centro con parcheggio!


Sono ancora aperte le iscrizioni al corso organizzato da MODI a novembre 2019 per il corso per addetti al Primo Soccorso in aziende del gruppo B/C.

Le date dell'attività formativa sono il: 25, 27 e 28 Novembre 2019 dalle 14.00 alle 18.00 aula corsi Mestre centro con parcheggio!

A Mestre abbiamo in programmazione presso la nostra aula corsi di (Via Volturno 4/e fermata tram/bus Volturno con parcheggi gratis limitrofi), corsi della durata di 12 ore per tutto il personale aziendale che compone la squadra di primo soccorso in aziende del gruppo B\C e di 16 ore per il gruppo A-. Gli ultimi posti sono scontati del 20%!

PROGRAMMA dell'attività didattica:

Parte generale: la legislazione
  • Ruolo del lavoratore adibito al primo soccorso secondo il D.Lgs 81;
  • Gestione del pronto soccorso secondo il D.Lgs. 81/2008 e 388/03;
  • Il ruolo del medico competente;
  • Come organizzarsi, quali informazioni dare ai lavoratori;
  • Quali sono le responsabilità del soccorritore.
Parte speciale: i materiali:
  • Conoscenza di base dei materiali;
  • Uso corretto dei disinfettanti;
  • Cautele per la protezione del soccorritore.
Parte pratica: gli interventi:
  • Allertare il sistema di soccorso;
  • Riconoscere un'emergenza sanitaria;
  • Attuare gli interventi di primo soccorso;
  • Conoscere i rischi specifici dell'attività svolta;
  • Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro;
  • Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro;
  • Acquisire capacità di intervento pratico.
Date: 25, 27 e 28 Novembre 2019 dalle 14.00 alle 18.00

Costo: € 150,00 + IVA per persona VIENE scontato del 20%.

Ogni sede aziendale (uffici, cantieri temporanei, magazzini, …) deve essere presidiata da un numero sufficiente di addetti al primo soccorso.

Per prendere visione dei commenti dei nostri corsisti cliccare alla pagina DICONO DI NOI.


Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it

A gennaio 2020 iscrizioni aperte ai corsi per lavoratori incaricati al Primo Soccorso per le squadre di emergenza. Garanzia avvio Corsi. Alto Standard Qualitativo. Consigliato dagli stessi allievi.


Qualificare con una formazione efficace gli addetti alla squadra di emergenza e soccorso è possibile grazie ai docenti MODI SRL. 

Mensilmente organizziamo presso le sedi dei Clienti e in varie città del Veneto e del Nord Est corsi obbligatori in materia di Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro. resi obbligatori dal D.Lgs. 81/08. 

Le nostre attività formative sono referenziate dagli stessi discenti.

Per visionare i commenti visionare la pagina DICONO DI NOI.

I partecipanti impareranno  le corrette procedure di primo soccorso aziendale e potranno intervenire prontamente nel caso di infortunio ad un collega sul posto di lavoro.

Al termine del corso otterranno l’attestato di qualifica ai sensi del Decreto Ministeriale n. 388 del 15 luglio 2003.  La periodicità aggiornamento è ogni 3 anni (come previsto dal DM 388/03).

Il corso fornisce la formazione obbligatoria prevista dall’art. 18 del Testo Unico (D. Lgs. 81/08).

Per l’attuazione delle misure di primo intervento interno e per l’attivazione degli interventi di pronto soccorso.  Si prevede una parte teorica e una pratica.

Il programma formativo, definito dal DM 388 del 15 Luglio 2003, allegati 3 e 4, secondo quanto predisposto dall’art. 45 del D.Lgs.81/08, si sviluppa su 3 moduli e ha durata variabile in base alla tipologia dell’azienda (classificabile come appartenente al Gruppo A, B o C.

FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO A 
a durata 16 ore a € 180,00
date: martedì 21, venerdì 24 gennaio 2020 orario 14.00/19.30 e giovedì 30 gennaio 2020 orario 14.00/19.00. 
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO A  
durata 6 ore a € 120,00
martedì 21 orario 14.00/16.00 e giovedì 30 gennaio 2020 orario 14.00/18.00.
FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO B/C 
durata 12 ore - € 150,00
martedì 21, venerdì 24 e giovedì 30 gennaio 2020 orario 14.00/18.00.
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO B/C 
durata 4 ore –  € 80,00 
giovedì 30 gennaio 2020 orario 14.00/18.00.

E’ previsto un  TEST DI APPRENDIMENTO FINALE e prove con manichino, bendaggi, ecc.

Per consulenze in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro,  iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.


Cosa rappresenta il termine E-Learning e come funziona la formazione a distanza (FAD)?

L’E-learning, evoluzione della formazione a distanza, è una metodologia di insegnamento e apprendimento che sfrutta l'uso della tecnologia per la gestione dell'intero iter didattico e coinvolge gli aspetti di erogazione, fruizione, interazione, valutazione. E-learning apre nuove prospettive di apprendimento, in particolare quelle relative all’apprendimento collaborativo, alla formazione in rete e alla nascita di comunità di apprendimento.

Peculiarità dell'E-learning è l'alta flessibilità di fruizione garantita al discente dalla reperibilità, sempre e ovunque, dei contenuti formativi, che gli permette l'autogestione e l'autodeterminazione del proprio apprendimento.
Ciascun corso on-line è composto da raggruppamenti di singole lezioni in sequenza a fruizione obbligatoria. Solo il superamento di una verifica permette di accedere alla lezione successiva.
La formazione a distanza supera alcuni limiti nell’apprendimento dei discenti.

La FAD si attua in un ambiente collaborativo di rete, via web. Strumenti tipici che si possono trovare in una piattaforma FAD sono:
  • materiale didattico multimediale  consultabile e stampabile, organizzato in moduli e unità didattiche;
  • biblioteca normativa di riferimento e glossario con funzioni di ricerca;
  • test di verifica alla fine della singola lezione;
  • esercitazioni per argomenti;
  • calendario degli eventi (agenda);
  • presenza del tutor;
  • supporto tecnico.
Ogni corso è composto da slide multimediali audio/video, biblioteca normativa di riferimento, glossario con funzioni di ricerca, applicativi interattivi per il test e la verifica di apprendimento, esercitazioni per argomenti, test di verifica di apprendimento multi risposta, dispense e documenti consultabili e stampabili.
E’ presente un sistema di tutoraggio a distanza per il supporto  dell'allievo durante il percorso formativo, stimolandolo e aiutandolo durante l'apprendimento.

Per la partecipazione a corsi di formazione a distanza non sono richieste particolari competenze informatiche. E’ sufficiente saper navigare su Internet e saper utilizzare un browser (come Internet Explorer, Mozilla Firefox, Safari, Chrome, ecc.). La piattaforma si presenta come un sito web con una serie di sezioni, ognuna delle quali presenta collegamenti a varie risorse e attività. 

L’ambiente di lavoro e la grafica sono molto intuitivi e di immediata comprensione facilitando la fruizione di tutti gli strumenti presenti nella piattaforma. I materiali didattici multimediali ed interattivi sono fruibili direttamente tramite il browser.

Oltre ai docenti che predispongono il materiale didattico, dispense, multimediali, oggetti per l'apprendimento e i test di valutazione, esistono figure diverse tra cui gli organizzatori didattici del corso i quali verificano periodicamente la qualità del materiale didattico disponibile e predispongono le fasi e i diversi momenti in cui si svolge l'attività complessiva entro l'ambiente collaborativo, i tutor, i tecnici adibiti alla piattaforma (informatici, questioni tecniche di manutenzione e sviluppo).

Un percorso strutturato che coinvolga il discente deve rispettare alcuni punti qualificanti:
  • motivare il discente;
  • specificare ciò che il discente deve apprendere ed in quali tempi;
  • sollecitare il discente a richiamare ed applicare conoscenze precedenti;
  • fornire documenti ed informazioni tenendo conto delle potenzialità e delle caratteristiche degli strumenti;
  • offrire supporto;
  • controllare la comprensione.
La formazione è uno strumento indispensabile per l'acquisizione di competenze. La Società di Consulenza e Formazione MODI S.r.l. ha ottime referenze, prezzi competitivi, tecnici qualificati, disponibili e esperti! Contattare il numero verde 800300333.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it


Cosa rappresenta il termine E-Learning e come funziona la formazione a distanza (FAD)?

L’E-learning, evoluzione della formazione a distanza, è una metodologia di insegnamento e apprendimento che sfrutta l'uso della tecnologia per la gestione dell'intero iter didattico e coinvolge gli aspetti di erogazione, fruizione, interazione, valutazione. E-learning apre nuove prospettive di apprendimento, in particolare quelle relative all’apprendimento collaborativo, alla formazione in rete e alla nascita di comunità di apprendimento.

Peculiarità dell'E-learning è l'alta flessibilità di fruizione garantita al discente dalla reperibilità, sempre e ovunque, dei contenuti formativi, che gli permette l'autogestione e l'autodeterminazione del proprio apprendimento.
Ciascun corso on-line è composto da raggruppamenti di singole lezioni in sequenza a fruizione obbligatoria. Solo il superamento di una verifica permette di accedere alla lezione successiva.
La formazione a distanza supera alcuni limiti nell’apprendimento dei discenti.

La FAD si attua in un ambiente collaborativo di rete, via web. Strumenti tipici che si possono trovare in una piattaforma FAD sono:
  • materiale didattico multimediale  consultabile e stampabile, organizzato in moduli e unità didattiche;
  • biblioteca normativa di riferimento e glossario con funzioni di ricerca;
  • test di verifica alla fine della singola lezione;
  • esercitazioni per argomenti;
  • calendario degli eventi (agenda);
  • presenza del tutor;
  • supporto tecnico.
Ogni corso è composto da slide multimediali audio/video, biblioteca normativa di riferimento, glossario con funzioni di ricerca, applicativi interattivi per il test e la verifica di apprendimento, esercitazioni per argomenti, test di verifica di apprendimento multi risposta, dispense e documenti consultabili e stampabili.
E’ presente un sistema di tutoraggio a distanza per il supporto  dell'allievo durante il percorso formativo, stimolandolo e aiutandolo durante l'apprendimento.

Per la partecipazione a corsi di formazione a distanza non sono richieste particolari competenze informatiche. E’ sufficiente saper navigare su Internet e saper utilizzare un browser (come Internet Explorer, Mozilla Firefox, Safari, Chrome, ecc.). La piattaforma si presenta come un sito web con una serie di sezioni, ognuna delle quali presenta collegamenti a varie risorse e attività. 

L’ambiente di lavoro e la grafica sono molto intuitivi e di immediata comprensione facilitando la fruizione di tutti gli strumenti presenti nella piattaforma. I materiali didattici multimediali ed interattivi sono fruibili direttamente tramite il browser.

Oltre ai docenti che predispongono il materiale didattico, dispense, multimediali, oggetti per l'apprendimento e i test di valutazione, esistono figure diverse tra cui gli organizzatori didattici del corso i quali verificano periodicamente la qualità del materiale didattico disponibile e predispongono le fasi e i diversi momenti in cui si svolge l'attività complessiva entro l'ambiente collaborativo, i tutor, i tecnici adibiti alla piattaforma (informatici, questioni tecniche di manutenzione e sviluppo).

Un percorso strutturato che coinvolga il discente deve rispettare alcuni punti qualificanti:
  • motivare il discente;
  • specificare ciò che il discente deve apprendere ed in quali tempi;
  • sollecitare il discente a richiamare ed applicare conoscenze precedenti;
  • fornire documenti ed informazioni tenendo conto delle potenzialità e delle caratteristiche degli strumenti;
  • offrire supporto;
  • controllare la comprensione.
La formazione è uno strumento indispensabile per l'acquisizione di competenze. La Società di Consulenza e Formazione MODI S.r.l. ha ottime referenze, prezzi competitivi, tecnici qualificati, disponibili e esperti! Contattare il numero verde 800300333.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it


Che cosa è il DUVRI Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze?


Il DUVRI (Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze) è un documento che ha l’obiettivo di rendere noti all’impresa appaltatrice, incaricata di svolgere dei lavori all’interno di una azienda, quali sono i rischi per i lavoratori presenti e quali sono le misure di prevenzione e protezione dei lavoratori da adottare per ridurli e deve essere elaborato dal Datore di Lavoro committente.

Il Documento deve contenere la valutazione dei rischi da interferenze, l’importo del costo della sicurezza, inteso come il costo delle misure adottate per limitare le interferenze e il sopralluogo dei locali interessati alle lavorazioni.

Per “interferenza” si intende qualsiasi evento rischioso che possa verificarsi tra ditte diverse che operano nello stesso cantiere, oppure tra il personale del committente e quello dell’appaltatore, ad esempio un’azienda che affidi in appalto lavori di manutenzione.

Il duvri è allegato al contratto d’appalto e va adeguato in funzione dell’evoluzione dei lavori, servizi e forniture.

I tecnici qualificati della Società di Consulenza e Formazione MODI S.r.l. restano sempre a disposizione per chiarimenti e per un sopralluogo gratuito presso l'azienda, al numero verde 800300333.

Per un preventivo sulla valutazione dei rischi, per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it

PRIVACY Chi è tenuto a redigere il Registro delle attività di trattamento (v. art. 30, par. 1 e 2 del RGPD). ?

Chi è tenuto a redigere il Registro delle attività di trattamento (v. art. 30, par. 1 e 2 del RGPD). ?

Sono tenuti a redigere il Registro delle attività di trattamento (v. art. 30, par. 1 e 2 del RGPD), tutti i titolari e i responsabili del trattamento dei dati personali delle persone fisiche.

In ambito privato, i soggetti obbligati sono:

  • imprese o organizzazioni con almeno 250 dipendenti;
  • qualunque titolare o responsabile (incluse imprese o organizzazioni con meno di 250 dipendenti) che effettui trattamenti che possano presentare un rischio – anche non elevato – per i diritti e le libertà dell’interessato;
  • qualunque titolare o responsabile (incluse imprese o organizzazioni con meno di 250 dipendenti) che effettui trattamenti non occasionali;
  • qualunque titolare o responsabile (incluse imprese o organizzazioni con meno di 250 dipendenti) che effettui trattamenti delle categorie particolari di dati di cui all’articolo 9, paragrafo 1 RGPD, o di dati personali relativi a condanne penali e a reati di cui all’articolo 10 RGPD.

Rientrano nella categoria delle “organizzazioni” di cui all’art. 30, par. 5 anche le associazioni, fondazioni e i comitati.

Sono tenuti all’obbligo di redazione del registro, ad esempio:

– esercizi commerciali, esercizi pubblici o artigiani con almeno un dipendente (bar, ristoranti, officine, negozi, piccola distribuzione, ecc.) e/o che trattino dati sanitari dei clienti (es. parrucchieri, estetisti, ottici, odontotecnici, tatuatori ecc.);

– liberi professionisti con almeno un dipendente e/o che trattino dati sanitari e/o dati relativi a condanne penali o reati (es. commercialisti, notai, avvocati, osteopati, fisioterapisti, farmacisti, medici in generale);

– associazioni, fondazioni e comitati ove trattino “categorie particolari di dati” e/o dati relativi a condanne penali o reati (i.e. organizzazioni di tendenza; associazioni a tutela di soggetti c.d. “vulnerabili” quali ad esempio malati, persone con disabilità, ex detenuti ecc.; associazioni che perseguono finalità di prevenzione e contrasto delle discriminazioni di genere, razziali, basate sull’orientamento sessuale, politico o religioso ecc.; associazioni sportive con riferimento ai dati sanitari trattati; partiti e movimenti politici; sindacati; associazioni e movimenti a carattere religioso);

– il condominio ove tratti “categorie particolari di dati” (es. delibere per interventi volti al superamento e all’abbattimento delle barriere architettoniche ai sensi della L. n. 13/1989; richieste di risarcimento danni comprensive di spese mediche relativi a sinistri avvenuti all’interno dei locali condominiali).

Le imprese e organizzazioni con meno di 250 dipendenti obbligate alla tenuta del registro potranno comunque beneficiare di alcune misure di semplificazione, potendo circoscrivere l’obbligo di redazione del registro alle sole specifiche attività di trattamento sopra individuate (es. ove il trattamento delle categorie particolari di dati si riferisca a quelli inerenti un solo lavoratore dipendente, il registro potrà essere predisposto e mantenuto esclusivamente con riferimento a tale limitata tipologia di trattamento).

Al di fuori dei casi di tenuta obbligatoria del Registro, anche alla luce del considerando 82 del RGPD, il Garante ne raccomanda la redazione a tutti i titolari e responsabili del trattamento, in quanto strumento che, fornendo piena contezza del tipo di trattamenti svolti, contribuisce a meglio attuare, con modalità semplici e accessibili a tutti, il principio di accountability e, al contempo, ad agevolare in maniera dialogante e collaborativa l’attività di controllo del Garante stesso.

Si invita altresì a consultare il documento interpretativo del 19 aprile 2018 del Gruppo ex art. 29 (Ora Comitato europeo per la protezione dei dati) reperibile al seguente link: http://ec.europa.eu/newsroom/article29/item-detail.cfm?item_id=624045

fonte: sito Garante Privacy

Per consulenze Privacy, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.